237654

 

Commenti recenti

  • gianfranco 27.03.2015 22:02
    salve mi chiamo gianfranco sono legalmente separato da 4 anni con una figlia di 18 ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:51
    per chi non l,avesse fatto leggete anche i libri(almeni uno) di claudio Risè e ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:49
    è tuuto vero ,la situazione dopo la legge sull'affido condiviso è solo leggermente ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:42
    bene tutte le iniziative che portano a rendere il problema dei minori nella ...

    Leggi tutto...

     
  • MASCHIO SELVATICO 07.10.2013 13:33
    CONDIVIDO L'ARTICOLO PURTROPPO SIA LA MAGISTRATURA CHE I GIORNALISTI DIFENDONO ...

    Leggi tutto...

     
  • lupoblu 26.09.2013 16:09
    e' tutto vero

    Leggi tutto...

     
  • Uomo pensante 26.08.2013 11:29
    E in atto nel mondo occidentale una guerra tra generi. Alcuni movimenti (femministe ...

    Leggi tutto...

Archivio Notizie



Avviso

L’ex coniuge può accedere ai conti anche se non cointestati

Conto corrente e presa visione ex coniuge: la situazione precedente

I giudici hanno modificando sostanzialmente la procedura, infatti prima per l’accesso alla visione del conto corrente dell’ex coniuge, doveva intervenire l’autorizzazione del giudice del processo di divorzio o separazione; il quale svolgeva un’azione di riservo privacy per i dati fiscali, patrimoniali e reddituali considerando la tutela degli interessi delle parti, riconoscendo alla parte più debole nel matrimonio, l’assegno di divorzio o separazione.

Il Consiglio di Stato con le sentenze sopra menzionate, ha riformato il diritto all’accesso da parte dell’ex coniuge di prendere visione e chiedere una copia della documentazione bancaria (estratti conto corrente, libretti, ecc.) con modalità telematica, ove possibile, senza autorizzazione o limitazioni.

Diritto di accesso agli atti amministrativi

I soggetti che per diritto possono accedere agli atti amministrativi ai sensi dell’art. 23 della legge 241/90 sono tutti i soggetti privati; sono compresi coloro che abbiano un interesse attuale e concreto, che si trovano nella situazione giuridica di tutela e in collegamento con la documentazione per cui si esercita il diritto di accesso.

Il diritto di accesso viene riconosciuto su qualsiasi documento amministrativo elettronico, cartaceo o con altri formati, utilizzati per l’attività amministrativa.

È possibile esercitare il diritto di accesso  nei confronti delle:

  • Aziende autonome e speciali;
  • Enti locali;
  • Pubbliche amministrazioni;
  • Gestori pubblici servizi.

In riferimento alle autorità di vigilanza e garanzia, il diritto di accesso si può esercitare nell’ambito dei vari ordinamenti.

Fonte: https://www.notizieora.it/conto-corrente-lex-coniuge-puo-accedere-ai-conti-anche-se-non-cointestati/

Fonte: https://www.papaseparatiliguria.it/lex-coniuge-puo-accedere-ai-conti-anche-se-non-cointestati/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna