270188

 

Commenti recenti

  • gianfranco 27.03.2015 22:02
    salve mi chiamo gianfranco sono legalmente separato da 4 anni con una figlia di 18 ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:51
    per chi non l,avesse fatto leggete anche i libri(almeni uno) di claudio Risè e ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:49
    è tuuto vero ,la situazione dopo la legge sull'affido condiviso è solo leggermente ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:42
    bene tutte le iniziative che portano a rendere il problema dei minori nella ...

    Leggi tutto...

     
  • MASCHIO SELVATICO 07.10.2013 13:33
    CONDIVIDO L'ARTICOLO PURTROPPO SIA LA MAGISTRATURA CHE I GIORNALISTI DIFENDONO ...

    Leggi tutto...

     
  • lupoblu 26.09.2013 16:09
    e' tutto vero

    Leggi tutto...

     
  • Uomo pensante 26.08.2013 11:29
    E in atto nel mondo occidentale una guerra tra generi. Alcuni movimenti (femministe ...

    Leggi tutto...

Archivio Notizie



Avviso

In caso di separazione a chi vanno i mobili di casa?

Studio Cataldiimage

La risposta all'interrogativo varia a seconda del regime patrimoniale scelto dai coniugi e alla presenza o meno di figli

In caso di separazione a chi vanno assegnati i mobili della casa?

La risposta all'interrogativo varia a seconda del regime patrimoniale scelto dai coniugi (comunione o separazione dei beni); presenza o meno di figli.

Vediamo di analizzare in modo schematico i vari casi:

- Presenza di figli: assegnazione casa coniugale al genitore collocatario

In questo caso all'assegnazione della casa segue la ripartizione definitiva dei mobili.

Si procede, quindi, a fare un inventario e ad una stima e si liquida al coniuge estromesso, una somma. Se i coniugi non trovano un accordo sar necessario rivolgersi al Giudice. Il Giudice, nel preminente interesse della prole, ordina che tutto l'arredo di stretta necessit dei figli resti all'interno della casa quali: cucina, letti, armadi. Tali mobili non vanno divisi e, ancor pi, non possono essere portati via dal coniuge che abbandona la casa, anche se risulta essere proprietario esclusivo.

Tutti gli altri mobili possono essere:

- divisi, se acquistati dopo il matrimonio dai coniugi in regime di comunione dei beni;

- oppure asportati dal legittimo proprietario, se acquistati prima del matrimonio anche se in regime di comunione o se acquistati dopo il matrimonio da coppia in regime di separazione dei beni.

- Assenza di figli e regime patrimoniale della comunione dei beni

Anche in questo caso occorre fare una distinzione:

- mobili acquistati da uno solo dei coniugi prima del matrimonio: tali beni non cadono in comunione e restano di propriet dell'acquirente il quale tenuto a dare prova di tale titolarit (es. scontrini).

- mobili acquistati da uno solo o da entrambi i coniugi dopo il matrimonio: tali beni rientrano nella comunione e vanno divisi secondo accordo. In caso di disaccordo occorrer rivolgersi al Giudice. Il valore dei rispettivi lotti dovr essere il pi possibile uguale.

- Assenza di figli e regime patrimoniale della separazione dei beni

In questo caso i mobili acquistati prima o dopo il matrimonio, restano di propriet di chi li ha pagati.

In questo caso i mobili restano nella disponibilit di chi proprietario. Si noti bene: anche in questo caso, in presenza di figli non possono essere asportati i mobili di stretta necessit per la crescita degli stessi.

Al fine di evitare situazioni spiacevoli chi scrive consiglia ai coniugi di fare uso del buon senso.

Fonte: https://www.studiocataldi.it/articoli/28860-in-caso-di-separazione-a-chi-vanno-i-mobili-di-casa.asp

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna