268359

 

Commenti recenti

  • gianfranco 27.03.2015 22:02
    salve mi chiamo gianfranco sono legalmente separato da 4 anni con una figlia di 18 ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:51
    per chi non l,avesse fatto leggete anche i libri(almeni uno) di claudio Risè e ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:49
    è tuuto vero ,la situazione dopo la legge sull'affido condiviso è solo leggermente ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:42
    bene tutte le iniziative che portano a rendere il problema dei minori nella ...

    Leggi tutto...

     
  • MASCHIO SELVATICO 07.10.2013 13:33
    CONDIVIDO L'ARTICOLO PURTROPPO SIA LA MAGISTRATURA CHE I GIORNALISTI DIFENDONO ...

    Leggi tutto...

     
  • lupoblu 26.09.2013 16:09
    e' tutto vero

    Leggi tutto...

     
  • Uomo pensante 26.08.2013 11:29
    E in atto nel mondo occidentale una guerra tra generi. Alcuni movimenti (femministe ...

    Leggi tutto...

Archivio Notizie



Avviso

Violenza sessuale per il marito che cerca di avere rapporti con la moglie non consenziente che dorme

Studio Cataldi

Per la Cassazione basta la prova della consapevolezza di un rifiuto implicito della vittima al compimento di atti sessuali

di Valeria Zeppilli Il reato di violenza sessuale pu configurarsi anche nelle condotte poste in essere dal marito nei confronti della moglie.

Si pensi, ad esempio, che con la sentenza numero 48335/2017 del 20 ottobre (qui sotto allegata), la Corte di cassazione ha confermato la condanna di un uomo, colpevole di aver compiuto atti sessuali sulla moglie addormentata nonostante fosse consapevole che la stessa non era intenzionata ad avere rapporti intimi.

Violenza sessuale: configurabilit del reato

I giudici hanno infatti ricordato che ai fini della configurabilit del reato di cui all'art. 609-bis del codice penale sufficiente "qualsiasi forma di costringimento psico-fisico idoneo ad incidere sull'altrui libert di autodeterminazione", mentre a nulla rileva n la circostanza che reo e vittima siano coniugati n che la vittima non si opponga palesemente ai rapporti sessuali. Deve per sussistere la prova che l'agente sia consapevole di un rifiuto implicito della donna al compimento di atti sessuali.

Per poter valutare l'idoneit della violenza o della minaccia a coartare la volont della vittima, del resto, occorre tener conto di ogni circostanza oggettiva e soggettiva del caso concreto, guardandosi dall'avvalersi di meri criteri astratti aprioristici.

La vicenda

Nel caso di specie, nel corso del giudizio era stato accertato che, in un'occasione, la donna aveva dissentito in maniera incontestabile al rapporto sessuale, mentre, in un'altra occasione, il rifiuto, seppur implicito, poteva essere agevolmente ricavato dalle lettere inviate dal suo legale al marito.

L'accertamento fatto dal giudice del merito circa il profilo coercitivo del reato stato dunque adeguatamente motivato e si presentava giuridicamente corretto, con la conseguenza che la condanna dell'uomo stata confermata anche dalla Corte di cassazione.

Fonte: https://www.studiocataldi.it/articoli/27922-violenza-sessuale-per-il-marito-che-cerca-di-avere-rapporti-con-la-moglie-non-consenziente-che-dorme.asp

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna