287345

 

Commenti recenti

  • gianfranco 27.03.2015 22:02
    salve mi chiamo gianfranco sono legalmente separato da 4 anni con una figlia di 18 ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:51
    per chi non l,avesse fatto leggete anche i libri(almeni uno) di claudio Risè e ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:49
    è tuuto vero ,la situazione dopo la legge sull'affido condiviso è solo leggermente ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:42
    bene tutte le iniziative che portano a rendere il problema dei minori nella ...

    Leggi tutto...

     
  • MASCHIO SELVATICO 07.10.2013 13:33
    CONDIVIDO L'ARTICOLO PURTROPPO SIA LA MAGISTRATURA CHE I GIORNALISTI DIFENDONO ...

    Leggi tutto...

     
  • lupoblu 26.09.2013 16:09
    e' tutto vero

    Leggi tutto...

     
  • Uomo pensante 26.08.2013 11:29
    E in atto nel mondo occidentale una guerra tra generi. Alcuni movimenti (femministe ...

    Leggi tutto...

Archivio Notizie



Avviso

Separazione: resta il tenore di vita per l`assegno alla ex

Studio Cataldi

La Cassazione promuove la motivazione della Corte territoriale sulla determinazione dell'assegno in base al criterio del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio in caso di separazione personale tra i coniugi

Divorzio: tenore di vita, addio?

Gli Ermellini, con la summenzionata pronuncia, hanno di fatto sancito l'abbandono del criterio del tenore di vita goduto in costanza di matrimonio come parametro per il riconoscimento dell'assegno all'ex in sede di divorzio. All'uopo, dovr invece essere dimostrata la mancanza di indipendenza o autosufficienza economica (per approfondimenti: Divorzio: chi vuole l'assegno deve provare di non potersi mantenere).
La portata della pronuncia della Cassazione, tuttavia, appare circoscritta al solo divorzio e non applicabile, invece, in sede di separazione. Una scelta confermata gi in un precedente provvedimento (sentenza n. 12196/2017) in cui Palazzo Cavour aveva precisato che tra divorzio e separazione sussiste una differenza fondamentale, poich la seconda, a differenza del primo, "non elide, anzi presuppone, la permanenza del vincolo coniugale".

Cassazione: resta il tenore di vita in caso di separazione

Tale ricostruzione appare confermata dalla recente ordinanza n. 21082/2017 (qui sotto allegata), con cui la Corte di Cassazione ha ritenuto legittima la maggiorazione dell'assegno di mantenimento riconosciuto a una donna in sede di separazione.

L'aumento, secondo i giudici di seconde cure, apparso giustificato stante la notevole sproporzione esistente tra le condizioni economiche della donna e dell'ex marito: una discrepanza tale da non consentirle di mantenere il medesimo tenore reso possibile durante il matrimonio grazie all'attivit lavorativa dell'uomo che poteva, invece, contare su una notevole disponibilit finanziaria grazie alle rilevanti entrate e alle propriet immobiliari.

Secondo il Collegio, appare dettagliata, ampia e completa la motivazione della Corte d'Appello riguardante le condizioni reddituale e patrimoniali delle parti, rilevata dai molteplici elementi istruttori, e la conclusione che la ex non fosse pi in grado di mantenere il tenore di vita goduto durante il coniugo con le sole entrate personali.

D'altronde, spiega la Corte, per la determinazione del quantum dell'assegno di mantenimentola valutazione delle condizioni economiche delle parti non richiede necessariamente l'accertamento dei redditi nel loro esatto ammontare, essendo sufficiente un'attendibile ricostruzione delle complessive situazioni patrimoniali e reddituali dei coniugi.

Fonte: http://www.studiocataldi.it/articoli/27448-separazione-resta-il-tenore-di-vita-per-l-assegno-alla-ex.asp

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna