271467

 

Commenti recenti

  • gianfranco 27.03.2015 22:02
    salve mi chiamo gianfranco sono legalmente separato da 4 anni con una figlia di 18 ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:51
    per chi non l,avesse fatto leggete anche i libri(almeni uno) di claudio Risè e ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:49
    è tuuto vero ,la situazione dopo la legge sull'affido condiviso è solo leggermente ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:42
    bene tutte le iniziative che portano a rendere il problema dei minori nella ...

    Leggi tutto...

     
  • MASCHIO SELVATICO 07.10.2013 13:33
    CONDIVIDO L'ARTICOLO PURTROPPO SIA LA MAGISTRATURA CHE I GIORNALISTI DIFENDONO ...

    Leggi tutto...

     
  • lupoblu 26.09.2013 16:09
    e' tutto vero

    Leggi tutto...

     
  • Uomo pensante 26.08.2013 11:29
    E in atto nel mondo occidentale una guerra tra generi. Alcuni movimenti (femministe ...

    Leggi tutto...

Archivio Notizie



Avviso

Stalking per la donna che molesta la famiglia dell`amica che l`ha rifiutata

Studio Cataldi

Per la Cassazione, il reato di atti persecutori pu anche essere diretto contestualmente nei confronti di pi persone

di Lucia Izzo - Va condannata per il reato di atti persecutori la donna che molesta l'intera famiglia dell'amica di vecchia data di cui si innamorata senza esserne corrisposta.

Lo ha stabilito la Corte di Cassazione, quinta sezione penale, nella sentenza n. 39770/2017 (qui sotto allegata) pronunciatasi sul ricorso di una donna condannata in sede di merito per il reato di stalkingcommesso nei confronti di un intero nucleo familiare.

La vicenda

Le vittime sono l'amica dell'imputata, suo marito e le sue figlie, costrette a subire condotte di ingiuria e minaccia in un consistente arco temporale, anche tramite condotte di danneggiamento di cose a loro appartenenti e aggressioni verbali e fisiche.

La donna aveva iniziato a perseguitare l'amica e il suo nucleo familiare dopo che questa si era rifiutata di corrispondere un sentimento provato dall'imputata nei suoi confronti, confessatole dopo un rapporto di amicizia e vicinanza di abitazione per lunga data.

Nonostante le doglianze attoree, la Cassazione spiega che la credibilit della persona offesa, non pu essere messa in discussione secondo le regole ex art. 192, comma terzo, c.p.p., poich le sue dichiarazioni possono essere legittimamente poste da sole a fondamento dell'affermazione di penale responsabilit dell'imputato, previa verifica, pi penetrante e rigorosa rispetto a quella cui vengono sottoposte le dichiarazioni di qualsiasi testimone e corredata da idonea motivazione, della credibilit soggettiva del dichiarante e dell'attendibilit intrinseca del suo racconto.

Stalking anche nei confronti di pi persone

Nel caso di specie le ragioni della condanna di stalking a danno della famiglia sono state evidenziate in maniera corretta dai giudici di merito che hanno messo in evidenza le ingiurie, le minacce, le aggressioni fisiche reiterate che avevano costretto le vittime a uno stato d'ansia e paura e a modificare le proprie abitudini di vita (ad esempio cambiando utenze telefoniche, gli orari di uscita da casa, ecc.).

Il quadro fattuale, che non pu essere rimesso in discussione in sede di legittimit, d luogo senza dubbio alla piena configurabilit del delitto di atti persecutori, reato a natura abituale in cui l'evento il risultato di una condotta persecutoria per come valutata nel suo complesso e della cui fattispecie la reiterazione degli atti considerati tipici costituisce elemento unificante ed essenziale.

Il delitto di atti persecutori, spiegano i giudici citando precedenti di legittimit, pu anche essere diretto contestualmente nei confronti di pi persone, come avvenuto nel caso di specie verso i componenti di un unico nucleo familiare, qualora la condotta di colui che compie atti molesti ai danni di differenti soggetti costituisca per ciascuna motivo d'ansia, non richiedendosi, ai fini della reiterazione della condotta prevista dalla norma incriminatrice, che gli atti molesti siano rivolti necessariamente nei confronti di una sola persona.

Fonte: http://www.studiocataldi.it/articoli/27339-stalking-per-la-donna-che-molesta-la-famiglia-dell-amica-che-l-ha-rifiutata.asp

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna