252373

 

Commenti recenti

  • gianfranco 27.03.2015 22:02
    salve mi chiamo gianfranco sono legalmente separato da 4 anni con una figlia di 18 ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:51
    per chi non l,avesse fatto leggete anche i libri(almeni uno) di claudio Risè e ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:49
    è tuuto vero ,la situazione dopo la legge sull'affido condiviso è solo leggermente ...

    Leggi tutto...

     
  • bruno 04.11.2014 20:42
    bene tutte le iniziative che portano a rendere il problema dei minori nella ...

    Leggi tutto...

     
  • MASCHIO SELVATICO 07.10.2013 13:33
    CONDIVIDO L'ARTICOLO PURTROPPO SIA LA MAGISTRATURA CHE I GIORNALISTI DIFENDONO ...

    Leggi tutto...

     
  • lupoblu 26.09.2013 16:09
    e' tutto vero

    Leggi tutto...

     
  • Uomo pensante 26.08.2013 11:29
    E in atto nel mondo occidentale una guerra tra generi. Alcuni movimenti (femministe ...

    Leggi tutto...

Archivio Notizie



Avviso

Europa: Giustizia a misura di bambino: uno studio dell’Agenzia Ue per i diritti fondamentali

   image

E’ stato diffuso, il 5 maggio, uno studiodell’Agenzia europea per i diritti fondamentali dal titolo “Giustizia a misura di minore: prospettive ed esperienze dei professionisti” (fra-2015-child-friendly-justice-), che passa in rassegna la situazione dei minori di 18 anni nei procedimenti giudiziari civili e penali in 10 Stati membri (Regno Unito, Spagna, Francia, Germania, Finlandia, Romania, Polonia, Estonia, Croazia e Bulgaria). Gli Stati sono stati selezionati  per avere un ampio ventaglio dei diversi sistemi giudiziari, nonché, tra l’altro, per la presenza o l’assenza di buone prassi.

Partendo dal principio dell’interesse superiore del minore, che deve prevalere in ogni circostanza in base, tra gli altri atti, alla Convenzione sui diritti del fanciullo del 20 novembre 1989 e alla Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea (articolo 24), lo studio si sofferma sulla situazione del minore nei procedimenti civili, come nel caso dei divorzi, e in quelli penali in cui di frequente i bambini sono vittime o testimoni.  In particolare, è considerato il diritto del minore ad essere ascoltato, informato, protetto e non discriminato in ogni fase dei procedimenti. Lo studio si basa su un’analisi delle prassi nei Paesi indicati (sono però inclusi anche dati sugli altri Stati Ue), tenendo conto delle risposte fornite da giudici, inquirenti, avvocati e assistenti sociali. Tra gli elementi negativi, l’Agenzia sottolinea la circostanza che non tutti gli Stati hanno istituti specializzati, situazione che incide negativamente considerata la necessità di avere professionisti con competenze specifiche. Sono analizzate le best practices operative in alcuni Stati, come, ad esempio, quelle adottate in Estonia per aiutare i minori vittime di abusi sessuali a denunciare i crimini subiti o in Francia, con punti di contatto che mettono a disposizione dei minori avvocati specializzati, al fine di dare piena realizzazione e aggiornare le Linee Guida per una giustizia a misura del minore adottate dal Consiglio d’Europa nel 2010.

Fonte:http://www.marinacastellaneta.it/

Fonte: http://www.papaseparatiliguria.it/europa-giustizia-a-misura-di-bambino-uno-studio-dellagenzia-ue-per-i-diritti-fondamentali/

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna